Come Gesù ha voluto al suo fianco i discepoli nel suo cammino, così l’attività della Caritas è opportuno che non venga svolta individualmente, ma in gruppo o in èquipe. L’èquipe è un gruppo di lavoro, con competenze e compiti differenziati, che però  condivide metodi e obiettivi. Lavorare in gruppo consente di mettere insieme le diverse esperienze  e doti personali, dando vita ad un senso di responsabilità e di coinvolgimento, che evidenzia  l’aspetto educativo del lavoro in èquipe.  Lavorare insieme porta alla creazione di  un gruppo che si stima e si appoggia e questo rappresenta  il primo step verso l’integrazione: si comprende così infatti, che nessuno basta a se stesso, ma che tutti abbiamo bisogno di confrontarci con il prossimo per non rimanere fermi sulla nostra analisi individuale. La ricchezza del lavoro in èquipe è costituita dalla possibilità di integrare ciò che può mancare all’altro: un’idea, un’intuizione, un’esperienza..