Accolto dal leader kurdo in Olanda il Gonfalone di Foligno

Prosegue il cammino di Caritas e Comune con la città che duella con l’Isis

 

n_72677_1È giunto in Olanda il 15 novembre scorso il Gonfalone della città di Foligno che il Sindaco Mismetti ha consegnato, in una sua riproduzione, a Soran Ahmad (Segretario generale dell’Istituto Kurdo di Roma) il 7 novembre scorso. Un viaggio fino ad Amsterdam – quello del vessillo fulginio – per suffragare il messaggio di vicinanza già lanciato da Foligno con la serata kurda ospitata dalla Biblioteca “Mandela” venerdì 7 novembre. Destinatario del simbolo, Salih Muslim, nativo di Kobane e co-presidente del PYD (Partiya Yekîtiya Demokrat), il Partito kurdo a capo della regione autonoma del Rojava nella Siria del nord. Un atto simbolico ma al contempo di grande rilevanza politica visti i numerosi appelli lanciati dal leader kurdo per scrollare l’immobilismo di dosso dalla Comunità Internazionale. “La notizia di solidarietà” – ha glossato Soran Ahmad nel giostrare la consegna del Gonfalone –  “non può che essere caldamente accolta dai cittadini di Kobane che in buona parte hanno dovuto lasciare le loro case a seguito degli attacchi dell’Isis”. Un Gonfalone che dal canto proprio si fa piena metafora, pur se inanimato, di questo cammino solidale: dai rami di ulivo – chiaro simbolo di pace – che incorniciano lo scudo, ai nastri azzurri che richiamano le fusciacche ricamate dalle dame con i propri colori e che i cavalieri annodavano ai fianchi e custodivano come pegno d’amore durante il torneo.

Una promessa di vicinanza, dunque, con cui Foligno – con Caritas e Comune – cinge i fianchi di Kobane dei propri colori mentre Ayn al-arab – come la chiamano gli Arabi – non smette di duellare.

 

C.to stampa Caritas diocesana Foligno del 21/11/2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *