Kenya Mambo

Teach-Orphans-in-Kenya-Africa-Chalkboard-Volunteer-School1In Kenya, chi ci si rivolge con un «mambo» non vuole di certo invitarci a ballare. Nell’Africa orientale c’è sempre un lungo convenevole di saluti prima di una conversazione e in kiswahili – una delle lingue più parlate nell’area – «mambo» è il primo di questi. Come dire «ciao a voi».

Entrare in questo mondo di saluti è senz’altro quanto attende la seconda fase del gemellaggio con il Kenya con l’avvio della prima spedizione medica presso il “Consolata Hospital” di Nyeri, l’ospedale missionario che afferisce all’omonima diocesi. Preludio di questo step, la partenza a metà luglio di una volontaria Caritas per monitorare i progetti per un primo periodo di sei mesi.

Come la Caritas di Foligno si sia imbarcata in questo safariviaggio» in kiswahili) lo racconta l’appello che tre anni or sono il Pontefice mosse per canalizzare l’attenzione sulle impellenti necessità dell’area. Foligno ha portato così in dote la sua amicizia al Kenya aprendo la possibilità ai medici del nostro territorio di potersi mettere a servizio nel corno d’Africa per alcune settimane l’anno. Hakuna matata, «nessun problema» per gli specialisti non disponibili per il periodo di settembre. Per chi desideri entrare in questo «mambo» è comunque già possibile comunicare disponibilità future scrivendo a operesegno@caritasdiocesanafoligno.it o chiamando lo 0742 357337.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *